Cerca e Prenota
Località
Inizio soggiorno
Notti
Adulti
Età bimbi (es 6,8)
Alloggio
Cerca
elenco completo alloggi »

La Diga di Santa Giustina

La località Santa Giustina prende nome dal vicino eremo, del quale rimangono pochi ruderi, che si trova a valle della diga,  sulla sponda destra del Noce protetto da un incavo naturale di roccia.
 
Santa Giustina ha dato anche il nome alla diga che, costruita in uno dei punti più stretti della forra, forma l’omonimo lago.
Iniziati nel 1940, poi sospesi a causa della guerra  e ripresi nel 1946, i lavori di costruzione terminarono nel 1950. La Diga è una delle più alte ed una delle maggiori a volta finora costruite in Europa. Le pareti della Diga sono prossime alla verticale, gli archi sono simmetrici con spessore crescente dalla chiave alla imposta. Ha uno sviluppo  di coronamento di 124,20 metri ed un volume in calcestruzzo  di 112.000 metri cubi. L’altezza è di 152,50. La base, a quota 380, è larga 16 metri e mezzo. Il ciglio è di soli 3 metri e mezzo. La quota massima dell’invaso è fissata a metri 530, quella massima di svaso è posta a quota 445 metri. Le gallerie di scarico sono tre: una parte a livello della quota massima di invaso, l’altra a quota 470 e la terza a quota 430.

La costruzione della diga ha richiesto gravi sacrifici sia in termini di vite umane che di terre coltivate. Poco a nord della diga si trova sommerso un antico ponte romano, il Ponte Alto, che affiora quando il lago si torva ai livelli più bassi.
Nelle immediate vicinanze è stata scoperta una zona archeologica di grande interesse. Sotto l’acqua si trovano anche diversi masi i cui ruderi periodicamente emergono scheletriti e rovinati dall’erosione.
A valle della Diga si è formato un interessante habitat che ha dato luogo ad un biotopo.

Clicca qui per il tour virtuale alla diga di Santa Giustina! 



Per ulteriori informazioni: Pro Loco Cles tel. 0463-421376