Cerca e Prenota
Località
Inizio soggiorno
Notti
Adulti
Età bimbi (es 6,8)
Alloggio
Cerca
elenco completo alloggi »

Il Canyon di Gorzana

Percorso in mappa:

017 copy.jpg
visualizza in alta risoluzione - stampa la carta in formata A4

Località di partenza e arrivoFondo, località "Busi" nei pressi del lago Smeraldo
Tempo di percorrenza2 ore
Difficoltàfacile
Distanza 2D12.69 km
Distanza 3D12.81 km
Quota minima1014 m
Quota massima1490 m
Dislivello totale in salita503 m
Dislivello totale in discesa503 m
Distanza in salita6.21 km
Distanza in discesa6.36 km
Pendenza media della salita8%
Pendenza media della discesa8%
Pendenza massima della salita21%
Pendenza massima della discesa21%


Punti di ristoro: Sulle rive del lago Smeraldo Ristorante Pizzeria "Folon" e Hotel Ristorante "Lago Smeraldo"
Punti di interesse: Canyon del Rio Sass. A qualche chilometro proseguendo lungo la strada forestale. Malga di Fondo (1488 m), aperta da metà giugno a fine settembre

Profilo altimetrico:

017 (Custom).jpg

Descrizione percorso:
Questo itinerario bello e facile, adatto a tutta la famiglia, permette un interessante approccio al “mondo dei canyon” della Val di Non. Segue le acque del Rio Sass che più a valle, nel centro storico di Fondo, è protagonista del più famoso percorso in gola denominato “Canyon Rio Sass”.
Dal lago Smeraldo di Fondo si prosegue in direzione “Malga di Fondo” per circa un chilometro e mezzo. Lasciato sulla destra il parcheggio che conduce alla palestra di roccia si segue la strada ora sterrata per un altro chilometro fino al parcheggio in località “Busi” che si raggiunge appena superato un ponte in sasso e cemento dove si può posteggiare.
Il sentiero inizialmente costeggia il Rio Sass in leggero falsopiano nel bosco ed è molto scenografico. Si imbocca a destra, subito prima del ponte sul torrente. Dopo una ventina di minuti di facile cammino è possibile ammirare, sulla destra orografica, una spettacolare cascata che ha creato un grande conoide di tufo ricoperto di muschio. Quest’acqua proviene da una sorgente chiamata “Tòu de Clocès”. Da qui si prosegue su comoda strada sterrata fino ad arrivare ad un ponte dal quale è possibile godere di un imponente scorcio di canyon incassato tra le pareti strapiombanti. Attraversato il ponte, la strada sale ripida tra un rado bosco di conifere.
Dopo un’ampia curva si raggiunge quindi la sommità del canyon che ora può essere contemplato in tutta la sua ampia prospettiva. Il ritorno segue in discesa lo stesso tragitto dell’andata. Lungo la forestale che dal lago Smeraldo conduce verso il punto di partenza, un sentiero sulla destra devia verso una grande palestra di roccia naturale sita in località “Sedruna”. Si consiglia di completare la visita ai canyon di Fondo con la spettacolare escursione guidata in forra del “Canyon Rio Sass” (www.canyonriosass.it - Cooperativa Smeraldo tel. +39 0463 850000). Qui le acque del torrente si sprofondano tra le fondamenta delle abitazioni del centro storico del paese, creando uno spettacolo davvero da non perdere.


File per GPS e Google Earth
- clicca qui per scaricare il file per il tuo navigatore GPS (59KByte - .gpx)
- visualizza il percorso in Google Earth

Scarica e installa Google Earth

Ricerca altri percorsi