Logo Trentino

L’emozione di una notte in rifugio in Val di Non

Il rifugio è il simbolo delle montagne del Trentino. Raggiungerlo al termine di un’escursione è sempre una gran soddisfazione ed entrare a far parte della famiglia del rifugio, anche solo per una notte, è un’esperienza che resta nel cuore.

Il rifugio è una piccola struttura che resiste coraggiosa ai limiti della vita d’alta quota: spesso dipende da un generatore per la corrente e deve utilizzare con sapienza le risorse della natura, come l’acqua, il sole e la legna.
Dopo aver riposato per lunghi mesi sotto la neve viene sottoposto a un bel “restyling” per essere rimesso a nuovo ed essere pronto a inizio estate a accogliere con tutta la sua modestia gli escursionisti e gli amanti della montagna.

Quest’anno poi i gestori hanno dovuto adattarsi alle misure anti-covid, cosa non semplice per una struttura di natura piccola e che da sempre cerca di ottimizzare gli spazi! Certo, per il rifugista questa è una sfida in più, ma il sano spirito d’accoglienza di questi luoghi speciali non è cambiato. Il rifugio garantisce la disinfezione degli spazi comuni e della biancheria, il distanziamento, ha allestito spazi per mangiare all’aperto e non mescola tra loro ospiti nella sala e nelle stanze. Per facilitarlo nel suo lavoro ecco come dobbiamo comportarci noi quando programmiamo una visita in rifugio:

  • Prenotare sempre il pernottamento
  • Portare con sè le ciabattine
  • Utilizzare sempre il sacco lenzuolo
  • Portare la mascherina negli spazi comuni e igienizzarsi spesso le mani
  • Rispettare le indicazioni specifiche di ogni rifugio

Anche al Val di Non ha i suoi rifugi storici, luoghi dove ci sentiamo più semplici, dove ci sentiamo piccoli al cospetto delle montagne e dove apprezzare cose che diamo solitamente per scontato, in primis una doccia calda!


Rifugio Peller

Questo storico rifugio della SAT si trova a quota 2.020 m ai piedi del monte Peller, il baluardo più settentrionale delle Dolomiti di Brenta. E’ un punto d’appoggio fondamentale per chi percorre il trekking a tappe Dolomiti di Brenta Trek oppure l’attraversata in quota del Brenta che scende fino al Rifugio Tosa Pedrotti passando per il Sentiero delle Palette e il Passo del Grostè.
Ma non serve essere alpinisti per assaporare una o più notti in rifugio. Sono tante le escursioni da fare in giornata in questa parte selvaggia del Brenta per poi fare ritorno al rifugio:

  • il giro del Monte Peller
  • l’attraversata del Pian della Nana e la cima Sasso Rosso
  • l’anello passando per la Val Formigia, la Malga Tassulla e la Val Madris

Rifugio Maddalene

Il Rifugio Maddalene fino a qualche anno fa era una malga dimessa. Si chiamava infatti Malga Val. Poi è stata completamente ristrutturata e si è trasformata in un bellissimo rifugio fatto di legno e sasso. Si trova a quota 1.925 metri nel cuore del gruppo montuoso delle Maddalene. Ci arriva un ripida strada cementata ma i gestori ben volentieri si occupano del transfer delle persone che desiderano trascorrere qualche giorno in montagna.
Il rifugio è circondato da cime appuntite tutte raggiungibili a piedi dal rifugio:

  • Cima Olmi (2.656 m)
  • Cima Lavazzè, (2.514 m)
  • Cima Slavazzaie (2.281 m)
  • Cima Marasè (2.100 m)

Il rifugio poi è felicemente tappa obbligata e per coloro che percorrono l’attraversata Aldo Bonacossa, lungo il sentiero SAT133: ben 22 ore di cammino dal Passo Palade alla Val di Rabbi sempre in quota!


Malga Bordolona Alta

Fino a 2 anni fa la Malga Bordolona Alta era un vecchio rudere. Con grande passione è stata completamente rinnovata ed ora gli appassionati di montagna possono sostare anche in questo angolo nascosto del Gruppo delle Maddalene. La Malga Bordolona Alta si trova a quota 2.090 m ed è gestita dalla famiglia Alessandri assieme all'Agritur Malga Bordolona Bassa.

La Malga Bordolona Alta è un punto d'appoggio fondamentale per l'attraversata lungo il sentiero Bonacossa 133 ed è l'ultima tappa prima di concludere questo trekking il giorno successivo raggiungendo la vicina Val di Rabbi. Questo accogliente rifugio infatti si trova a ridosso della Val di Rabbi e sono molti i trekking giornalieri che collegano le due zone. Sono molti gli appassionati di montagna che apprezzano la modernità della struttura e decidono di trascorrere qui più notti per intraprendere ogni giorno un'escursione diversa, come ad esempio:

  • Anello dalla Bordolona al Rifugio Lago Corvo
  • Anello passando per la Cima Castel Pagano e Malga Palù
  • Anello al Lago Trenta e rientro per la Val Clapa
  • Anello per cima Zoccolo e Malga Preghena

Rifugio Oltradige

Questo caratteristico rifugio in legno si trova ai piedi del monte Roen sul versante altoatesino. Lo si raggiunge a piedi da Termeno, in Alto Adige, e dal Passo della Mendola. La sua caratteristica è appunto quella di sorgere alla base rocciosa della cima del Roen dove parte la facile ferrata che arriva diritta alla cima. Il rifugio infatti mette a disposizione 3 kit da ferrata per adulto e 1 kit da ferrata per bambino e si occupa della sanificazione dopo ogni utilizzo.


Rifugio Malga di Romeno

Questa malga ha tutte le caratteristiche di un rifugio. Si trova ai piedi del Monte Roen ma sul versante trentino. Ci si può arrivare in auto dal paesino di Amblar oppure a piedi dal Passo Mendola. Mette a disposizione 3 stanze sono per lo più bikers quelli che si fermano a dormire. La malga di Romeno infatti si trova proprio sulla traiettoria di alcune transalp e corrisponde alla fine della seconda tappe del percorso mtb Tour de Non.

  • T_GIUGNO
  • T_LUGLIO
  • T_AGOSTO
  • T_SETTEMBRE
  • M_MALGHE_RIFUGI
  • M_DOLOMITI
  • M_MTB
  • M_TREKKING

Richiedi informazioni

Per prenotare


-

Riceverai una mail con un link privato dove potrai:

  • confermare la tua volontà d’iscrizione
  • indicare le tue preferenze se previsto
  • esprimere il consenso ai diversi trattamenti

In futuro se vorrai potrai sempre modificare o cancellare il tuo profilo.



Azienda per il Turismo Val di Non
Via Roma, 21 - 38013 Borgo d'Anaunia TN

Se preferisci la mail diretta o parlare con qualcuno:
info@visitvaldinon.it - +39 0463 830133

Grazie!

Grazie per la tua iscrizione!

close

Iscriviti alla nostra newsletter


Riceverai una mail con un link privato dove potrai:

  • confermare la tua volontà d’iscrizione
  • indicare le tue preferenze se previsto
  • esprimere il consenso ai diversi trattamenti

In futuro se vorrai potrai sempre modificare o cancellare il tuo profilo.

Annulla
close

Credits

Sito Web ufficiale
Azienda per il Turismo Val di Non

Ringraziamo tutte le persone che hanno collaborato alla creazione di questo portale.

Concept, Design, Web

KUMBE DIGITAL TRIBU
www.kumbe.it | info@kumbe.it 

Destination Management System

Il portale integra il DMS Deskline 3.0 per le funzionalità di prenotazione alloggi ed esperienze.

feratel media technologies
www.feratel.it | info@feratel.it 

Foto e video

Per le immagini si ringraziano:

Francesca Padovan
Elisa Fedrizzi
Paolo Crocetta
Diego Marini
Elena Marini Silvestri
Gilberto Seppi
Giulia Stringari
IDM Südtirol
Tourismusverein Deutschnonsberg
Alex Filz
Hannes Niederkofler
Karlheinz Sollbauer
Georg Mair
Alessio Pellegrini
Andrea Pizzato
APT Trento, Bondone, Valle dei Laghi

Testi

Staff APT, KUMBE

Nascondi video