Cerca e Prenota
Località
Inizio soggiorno
Notti
Adulti
Età bimbi (es 6,8)
Alloggio
Cerca
elenco completo alloggi »

Pian della Nana

Percoso in mappa:

007 copy.jpg
visualizza in alta risoluzione - stampa la carta in formata A4

Località di partenza e arrivo Rifugio Monte Peller (2022m)
Tempo di percorrenza 7 ore
Difficoltà media (presenza di un tratto di sentiero esposto, peraltro facile, per salire a Passo Uomo; qualche problema di orientamento al Passo dell'Uomo)
Distanza 2D 17.8 km
Distanza 3D 18.44 km
Quota minima 1988 m
Quota massima 2537 m
Dislivello in salita totale 1359 m
Dislivello in discesa totale 1359 m
Distanza in salita 8.82 km
Distanza in discesa 9 km
Pendenza media della salita 15%
Pendenza media della discesa 15%
Pendenza massima della salita 44%
Pendenza minima della discesa 44%


Punti di ristoro: Rifugio Monte Peller
Punti d’appoggio: Rifugio Monte Peller, Bivacco G. Pinamonti (molto spartano), nuovi ricoveri di Malga Nana e Baita Nana, Bivacco Costanzi Albasini (breve deviazione del percorso)
Punti di interesse: Monte Peller, Pian della Nana, Sasso Rosso, Cima Uomo

Profilo altimetrico:

007 (Custom).jpg

Descrizione percorso:

Escursione con partenza e arrivo al Rifugio Monte Peller (2022 m), attraverso il vasto ripiano strutturale del Pian della Nana, ai piedi delle splendide cime del Sasso Rosso e dell'Uomo. Si tratta di un percorso non difficile in sé stesso, ma che potrebbe presentare qualche insidia in caso di maltempo. Ovunque sono presenti testimonianze fossili della vita nei mari del Giurassico. Piacevole il passaggio nei prati della Malga Tassulla.
Il sentiero 337 conduce sulla cima erbosa e panoramica del Monte Peller, con un percorso facile ma ripido e leggermente esposto in alcuni tratti (cordino d'acciaio come protezione), per poi scendere nei prati di Malga Tassulla. Da qui, il sentiero 336 (traccia di strada nei prati) porta verso il Passo della Nana, dal quale si sale a mezzacosta in leggera e costante pendenza costeggiando il crinale Cima Cesta-Cima Nana. Il crinale E-O tra il Sasso Rosso e Cima Uomo si raggiunge con una salita nei detriti fini su buon sentiero, e poi si scende rapidamente al Passo di Pracastron tra torrioni isolati e balze rocciose. In questa zona troviamo numerosi monumenti geologici che testimoniano le tormentate architetture dei fondali oceanici della notte dei tempi (frane subacquee e canyon sottomarini del Sasso Rosso). Un tratto in discesa sul sentiero 310 porta al bivio con il sentiero 306: questo sentiero ci fa aggirare Cima Uomo inerpicandosi con percorso semi-circolare sulle comode cenge della montagna, per transitare al Passo dell'Uomo dove si può osservare una profonda rete di crepacci carsici. Questo tratto di sentiero offre i migliori scorci sul lago di Tovel, che appare come una lontanissima gemma incastonata nella profonda foresta di abeti. Per scendere al Pian della Nana occorre seguire con calma i segnavia 306 sui blocchi rocciosi in direzione ovest e poi sud-ovest, che condurranno nell'unica valletta che consente di superare il salto in roccia. Questo tratto può presentare problemi di orientamento in caso di maltempo perchè i segnavia sono piuttosto radi al momento della stesura di queste note. Una volta arrivati a Malga Tassulla si può evitare di salire ancora sul Monte Peller, e invece percorrere la strada n.336-313 fino al punto di partenza.

File per GPS e Google Earth
- clicca qui per scaricare il file per il tuo navigatore GPS (186KByte - .gpx)
- visualizza il percorso in Google Earth

Scarica e installa Google Earth

Ricerca altri percorsi