Logo Trentino

Storia e architettura del Santuario di San Romedio

Ti racconto il perchè il Santuario di San Romedio è meta di pellegrinaggio e passeggiate di culto in Trentino…

Il Santuario di San Romedio, nascosto tra le rocce presso Sanzeno, nel comune di Coredo, in Val di Non è frequentato da pellegrini e da turisti. E' un luogo di pace e di conforto, ideale per passeggiate a contatto con una natura incontaminata. Oggi è custodito dai frati dell'ordine di San Francesco d'Assisi.

San Romedio tra storia e leggenda

Si narra di come, sul finire del X secolo, il nobile Romedio, erede della prestigiosa casata tirolese dei Thaur, chiamato dalla voce di Dio, abbandonate tutte le sue ricchezze, decise di cercare la vera felicità e la comunione col Creatore ritirandosi in meditazione sulla cima di una roccia. Alla sua morte, coloro che gli erano stati fedeli, scavarono nella roccia la sua tomba e diedero vita al culto che dal lontano anno 1000 si perpetua ancor oggi.   

A partire dalla prima cappella costruita nel XI secolo, la fede degli umili nel loro Santo protettore fece sì che venissero erette, nel corso dei secoli, l’una sopra le altre tre piccole chiesette, due cappelle e sette edicole della Passione, vere custodi della sacralità e della magia del santuario. La fede nel Santo in Valle era davvero forte, tanto che, a partire dal XV secolo le pareti lungo la scalinata che conduce alla tomba dell’eremita, si riempirono di oggetti ex-voto, segni dell’immensa fiducia dei pellegrini nel potere del Santo.

L'architettura del Santuario di San Romedio

Il primo edificio del santuario è posto in cima allo sperone di roccia. Nasce come chiesa-sacello sulla tomba di San Romedio, eremita, vissuto su questa rupe verso al fine del X secolo. Ora è nascosta dietro la chiesa che svetta all'esterno con il suo campanile. La si può raggiungere dopo aver superato 130 gradini.

Per cinquecento anni la roccia su cui sorge il santuario antico (X-XI sec.) rimane nuda, con una scalinata scoperta e qualche edicola ora scomparsa. In basso si trovavano le stalle, i rifugi per i pellegrini e l'abitazione del custode.

Verso la fine del XV secolo e gli inizi del XVI il santuario si distende con la costruzione della Cappella di S. Giorgio e delle due chiese: Chiesa di S. Michele e Chiesa di S. Romedio. Il campanile è dello stesso periodo, sempre in stile gotico-clesiano.

Nel 1700 il santuario si veste a festa, accompagnando il visitatore, pellegrino o turista, fino alla soglia della tomba del santo eremita Romedio. Vengono ricostruiti ex-novo gli edifici a piano terra adibiti all'accoglienza dei pellegrini, alle stalle e ai fienili; le chiese vengono abbracciate con la costruzione dell'appartamento dei "conti" e del ballatoio (1725), della sacrestia e della biblioteca in alto; la seconda parte della scalinata viene coperta e poi animata con le edicole dei misteri della passione di Cristo; sopra la cappella di S. Giorgio si innalzano due stanze di abitazione; infine viene eretto l'arco di ingresso al luogo sacro (1770).

Nel secolo XX si sono aggiunti: la Cappella dell'Addolorata e, all'esterno, il parcheggio con l'edicola di San Romedio (1907).

Scopri di più

  • L_EQUILIBRIODIGITALE
  • METEO_PIOVE
  • T_GENNAIO
  • T_FEBBRAIO
  • T_MARZO
  • T_APRILE
  • T_MAGGIO
  • T_GIUGNO
  • T_LUGLIO
  • T_AGOSTO
  • T_SETTEMBRE
  • T_OTTOBRE
  • T_NOVEMBRE
  • T_DICEMBRE
  • RATE_2
  • M_CHIESE
  • TA_ESPLORA
  • TA_ARTECULTURACASTELLI
pagine

Il Santuario di San Romedio

Il luogo più suggestivo del Trentino!

Dettagli
  • L_EQUILIBRIODIGITALE
  • NO_CORRELATI
  • G_SEI_IN_ZONA
  • G_CARICA_IN_MAPPA
  • M_CHIESE
catalogo

Santuario di San Romedio: info utili

Tutte le info sul più caratteristico eremo d’Europa costruito a strapiombo sulla roccia.

Dettagli
  • T_GENNAIO
  • T_FEBBRAIO
  • T_MARZO
  • T_APRILE
  • T_MAGGIO
  • T_GIUGNO
  • T_LUGLIO
  • T_AGOSTO
  • T_SETTEMBRE
  • T_OTTOBRE
  • T_NOVEMBRE
  • T_DICEMBRE
  • M_CHIESE

Richiedi informazioni

Per prenotare


-

Riceverai una mail con un link privato dove potrai:

  • confermare la tua volontà d’iscrizione
  • indicare le tue preferenze se previsto
  • esprimere il consenso ai diversi trattamenti

In futuro se vorrai potrai sempre modificare o cancellare il tuo profilo.



Azienda per il Turismo Val di Non
Via Roma, 21 - 38013 Borgo d'Anaunia TN

Se preferisci la mail diretta o parlare con qualcuno:
info@visitvaldinon.it - +39 0463 830133

Grazie!

Grazie per la tua iscrizione!

close

Iscriviti alla nostra newsletter


Riceverai una mail con un link privato dove potrai:

  • confermare la tua volontà d’iscrizione
  • indicare le tue preferenze se previsto
  • esprimere il consenso ai diversi trattamenti

In futuro se vorrai potrai sempre modificare o cancellare il tuo profilo.

Annulla
close

Credits

Sito Web ufficiale
Azienda per il Turismo Val di Non

Ringraziamo tutte le persone che hanno collaborato alla creazione di questo portale.

Concept, Design, Web

KUMBE DIGITAL TRIBU
www.kumbe.it | info@kumbe.it 

Destination Management System

Il portale integra il DMS Deskline 3.0 per le funzionalità di prenotazione alloggi ed esperienze.

feratel media technologies
www.feratel.it | info@feratel.it 

Foto e video

Per le immagini si ringraziano:

Francesca Padovan
Elisa Fedrizzi
Paolo Crocetta
Diego Marini
Elena Marini Silvestri
Gilberto Seppi
Giulia Stringari
IDM Südtirol
Tourismusverein Deutschnonsberg
Alex Filz
Hannes Niederkofler
Karlheinz Sollbauer
Georg Mair
Alessio Pellegrini
Andrea Pizzato
APT Trento, Bondone, Valle dei Laghi

Testi

Staff APT, KUMBE

Nascondi video